Salve - Willkommen ! (ER)Lebenswertes Trier! Älteste Stadt Deutschlands! 8 x Welterbe Trier – Zentrum der Antike
 

Porta Nigra

Per chi sia appena arrivato a Treviri la Porta Nigra è il punto migliore per iniziare a esplorare la città. La Porta Nigra (ca. 180 d.C.) è la porta romana meglio conservata a nord della Alpi, un'affascinante testimonianza dell'antico passato della città.

La Porta Nigra fu realizzata con grandi blocchi di pietra arenaria sovrapposti senza calce, ma legati orizzontalmente, due a due, con morse di ferro le cui estremità venivano fissate con il piombo fuso nei fori corrispondenti. Nel 1028 il monaco greco Simeone si fece murare nella torre est per praticare l'eremitaggio. Dopo la sua morte nel 1034/5 venne sepolto al piano terra e santificato. In suo onore all'interno della porta vennero realizzate due chiese poi abbattute nel 1804-1819 per ordine di Napoleone.

La patina che ricopre l'arenaria grigia conferendole il caratteristico aspetto nero, è dovuta a tempo e inquinamento. Ottenne il nome "porta nigra" nel Medioevo. All'interno dell'edificio sono visibili tracce delle due chiese, simboli romani dei tagliapietre e graffiti che corrispondono a date; la vista sulla città e sulla valle è notevole.

Gladiator Valerius im Amphitheater Trier

Un centurione romano svela il segreto della Porta Nigra

Un centurione nel pieno splendore della sua armatura ci riporta al tempo in cui Roma governava il mondo e l'imperatore gestiva da Treviri i destini dell'Impero, coinvolgendo i presenti non solo come spettatori passivi.

Informazioni e prenotazioni

Vai al calendario delle manifestazioni con gli orari aggiornati di apertura.